Riallestimento della mostra

Ringraziando tutte le persone che ci hanno scritto esprimendo l’interesse per la mostra e il rammarico per non averla potuto visitare a causa della chiusura anticipata, mi fa piacere informare che ci sono forti probabilità di riallestirla (in parte) in altri luoghi. Tutte le informazioni relative  verranno pubblicate su questo sito

Cenerentola alla Biblioteca Nazionale Centrale di Roma

Aside

Mille e una Cenerentola

Illustrazioni, adattamenti, oggetti consueti e desueti

Biblioteca nazionale centrale di Roma

8 novembre 2012 – 31 gennaio 2013

lunedì – venerdì 11.00-17.00

sabato 10.00-13.00

 a cura di Monika Wozniak (Sapienza Università di Roma) e Giuliana Zagra (BNCR)

INGRESSO LIBERO

Per le VISITE GUIDATE rivolgersi all’accoglienza tel. 06 4989249-470
accoglienza@bnc.roma.sbn.it

Si apre a Roma l’8 novembre una grande mostra internazionale che celebra Cenerentola nel bicentenario della raccolta di fiabe dei Fratelli Grimm. 

La mostra, collegata al Convegno internazionale Cenerentola come testo culturale, che si terrà a Roma dall’8 al 10 novembre 2012, è stata realizzata dalla Biblioteca Nazionale Centrale di Roma e dal Dipartimento di Studi Europei, Americani e Interculturali dell’Università La Sapienza di Roma, con la partnership di altre importanti istituzioni quali il Teatro dell’Opera di Roma,  il Museo dell’Arte Orientale di Roma, la Książnica Pomorska di Stettino, il Museo del Libro per l’Infanzia di Varsavia, il Museo Ferragamo di Firenze, la Fondazione BIBIANA di Bratislava

La mostra, che coniuga profilo scientifico e dimensione divulgativa, è organizzata in diverse sezioni (Trasformazioni testuali e visive di Cenerentola, Cenerentola in musica, Cenerentola interculturale). Saranno esposti pezzi importanti del patrimonio culturale internazionale legato a Cenerentola: volumi pregiati e rari, manoscritti, costumi, bozzetti, marionette, pop up e altri oggetti che testimoniano e documentano la straordinaria diffusione del personaggio di Cenerentola e le sue metamorfosi nello spazio e nel tempo.

Il ricco percorso espositivo conduce dalle Cenerentole storiche della tradizione occidentale (Basile, Perrault, Grimm, Jacopo Ferretti) alle Cenerentole d’autore (Massimo Bontempelli, Carlo Chiaves, Antonio Rubino, etc.), dalle interpretazioni iconografiche della fiaba di grandi illustratori (Dorè, Dulac, Rackham, Luzzati, Roberto Innocenti, Bohdan Butenko, Květa Pacovskà, etc.) alle reinterpretazioni e riscritture moderne (Gianni Rodari, Angela Carter, Roald Dahl, Roberto Piumini, Emma Dante), dagli splendidi costumi del Teatro dell’Opera per la Cenerentola di Rossini e di Prokofiev alle marionette per Cenerentola, provenienti dal Teatro Lalka di Varsavia, dalla Fondazione BIBIANA di Bratislava e dal Teatro Verde di Roma,  dalle Cenerentole provenienti da varie parti del mondo (Giappone, Polonia, Russia, etc.) ai pop up di Kubasta e antichi libri-teatro italiani e inglesi, dalla piccola collezione di scarpette del Museo Nazionale d’Arte Orientale di Roma alla scarpetta realizzata da Ferragamo per il film Ever After. A Cinderella Story di Andy Tennant. Completano il percorso le proiezioni e montaggi multimediali creati dagli studenti dell’Università Sapienza di Roma.

immagine Roberto Innocenti, per gentile concessione dell’autore

contatti:

cinderella.roma2012@gmail.com

monika.wozniak@uniroma1.it

ufficio stampa BNCR

Silvana de Capua, Gianluca Parisi